Tag archive

Google

ANCHE GOOGLE SI PREPARA AL MEGLIO

Get back to what you love

Abbiamo tutti una gran voglia di tornare alla normalità. Ed è proprio su questo sentimento comune che punta il recente spot che Google, il principale fornitore di motori di ricerca su internet, ha ideato per promuovere le vaccinazioni contro il Covid.

Nel video, compaiono inizialmente le parole più gettonate degli ultimi tempi nelle ricerche sulla piattaforma, quali quarantine, social distancing, lockdown, school closing, e poi, come in un sogno, vengono prospettate le nuove ricerche che faremo quando finalmente saremo tutti vaccinati. Un simbolico cursore cancella gli aggettivi coi quali oggi iniziamo le nostre ricerche, come virtual happy hour, virtual playdate, online church, cancelled sports season, postpone wedding, pandemic family activities, lasciandoci intendere che, a breve, i nostri passatempo, le nostre attività, la nostra vita, torneranno alla normalità. Per riuscirci, per tornare a fare “What you love”, Google, come messaggio conclusivo, ci invita a digitare questa ricerca: “Covid vaccine near me”.

E’ uno spot efficace e credibile, che suscita emozione e non lascia indifferenti.

Supportati da questa iniezione di fiducia e di speranza che ci viene da Google, prepariamoci a tornare, una volta vaccinati, alla tanto agognata normalità. E come ci ha sapientemente suggerito Mario Sala in un recente articolo che ha riscosso molto successo, non facciamoci cogliere impreparati, ma prepariamoci al meglio. Perché i nostri negozi, che ora sono temporary closed, presto torneranno open. E i nostri clienti, che ora sono ancora inchiodati ad attività virtual e on line, presto riprenderanno a vivere, a sorridere, a viaggiare e… anche a spendere… nella realtà!

A questo punto, lasciatevi coinvolgere dalla visione di questo riuscitissimo spot…

 

WE BELIEVE IN PEOPLE. MA TRA IL DIRE E IL FARE…

Non c’è azienda, oggi, che non proclami a gran voce un’attenzione e un’affezione per i propri collaboratori e dipendenti, per la loro crescita e il loro benessere. Spesso con slogan leziosi e roboanti: “We believe in people”, crediamo nelle persone, è uno devi valori su cui si basa H&M, per esempio.

È innegabile, in effetti, che un buon ambiente di lavoro abbia oltretutto dei riscontri positivi anche sul business. In modo molto pragmatico, Herbert Dwight Kelleher, Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Southwest Airlines, una delle migliori compagnie aeree del mondo, afferma:

“Se il dipendente viene prima, allora sarà felice. Un dipendente motivato tratta bene il cliente. Il cliente è contento e continuerà a tornare, il che soddisfa gli azionisti.

Non è un segreto di pulcinella, è semplicemente il modo in cui funzionano le cose”

Sulla stessa linea è Kip Tindell, fondatore di The Cointainer Store, il negozio di soluzioni originali di archiviazione e organizzazione degli spazi:

“Noi mettiamo i nostri dipendenti al primo posto in ogni cosa che facciamo. Crediamo che, se ci prendiamo cura di loro meglio di chiunque altro (pagandoli e formandoli meglio), loro in cambio si prenderanno cura dei nostri clienti meglio di chiunque altro.

Questo porterà i nostri clienti a tornare a farci visita più e più volte. Il che, alla fine, porterà beneficio anche ai nostri azionisti”

Vediamone qualche altra:

Insomma, tutti lo dicono. Ma quanti lo fanno davvero? E quanti, soprattutto, lo fanno in modo “disinteressato”, non per il solo ritorno economico che questa attenzione può “fruttare”?

News & Customer Experience intraprenderà un viaggio tra le aziende che – tra il dire e il fare –  mettono una cura e un’attenzione speciale e disinteressata nei confronti dei loro collaboratori tutti.

Stay Tuned!

Go to Top