APPLE EXPRESS

Dalla California si espande alla velocità della luce

Il nuovo servizio erogato da Apple si chiama Apple Express. Dapprima attivato in California (il primo store è stato l’Apple Burlingame in California) e poi diffuso a livello internazionale, il servizio consiste nella collocazione all’interno degli stores di una parete di legno che li divide a metà. La parete ha due sportelli muniti di schermi in plexiglass per garantire la sicurezza e il distanziamento tra gli operatori Apple e i clienti. Uno sportello è dedicato all’assistenza, denominato Genius Bar, mentre l’altro è dedicato al ritiro degli ordini effettuati online, denominato Express Pickup; tra gli sportelli è possibile trovare degli scaffali che mostrano alcuni degli articoli Apple. È possibile usufruire dell’Express Pickup o del Genius Bar solo dopo aver effettuato una prenotazione o un acquisto online.

Inoltre, la Apple ha sempre offerto sessioni di consulenza con uno Specialist dopo l’acquisto di un prodotto, ora la consulenza, oltre ad essere disponibile online, è anche usufruibile per ricevere aiuto nella scelta di nuovi prodotti o informazioni utili per l’acquisto.

La struttura provvisoria che possiamo vedere all’interno dei negozi Apple è una delle soluzioni sviluppate dall’azienda per garantire assistenza e acquisti sicuri nonostante l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Inizialmente alcuni negozi Apple negli Stati Uniti hanno cominciato ad offrire il ritiro degli ordini al di fuori dello store (sui marciapiedi o in macchina) per poter riaprire nonostante le restrizioni causate dal Covid-19. Sono poi passati all’esperimento dell’Apple Express. Esperimento ben riuscito soprattutto dal punto di vista della velocità: le operazioni di ritiro, assistenza e acquisto sono notevolmente più rapide e chissà se l’esperimento possa essere integrato alla riapertura totale dei negozi.

Dunque, per assurdo, il Covid-19 ha rappresentato per la Apple un’occasione di innovazione e di conformazione al valore, ormai essenziale per il consumatore contemporaneo, della velocità, seguendo la linea di numerose multinazionali (prima in assoluto Amazon).

Photo credits @Apple

Tags:

Nata a Napoli nel 2001 è cresciuta tra il calore del sole e la confusione della città. Ha frequentato il Liceo Classico Europeo, avendo così l’opportunità di combinare lo studio delle materie classiche con quelle scientifiche e soprattutto con quelle linguistiche: ha studiato inglese e francese e ha conseguito il doppio diploma italo-francese, l’EsaBac. Si è poi trasferita a Bologna presso il collegio di eccellenza Camplus Bononia, frequentando il Corso di Laurea Triennale in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo.

Latest from Insights & Innovation

GAME ON.

Che la personalizzazione abbia inizio! Dopo l’abbigliamento street wear, le capsule limited

EVERY DAY HEROES

Walmart lancia “Everyday Heroes”, la campagna di riconoscimento per i dipendenti che
Go to Top